29/01/18

La storia dell'ex Enaoli in un romanzo senza tempo

Istituto Enaoli

Sarà presentato sabato 3 febbraio alle 17.30 nella Sala “Remo Branca” di Iglesias, il libro intitolato Fill’e fortuna della scrittrice Giorgia Loi e pubblicato da Edizioni Il Ciliegio.

Fill’e fortuna è una storia che si racconta nella cittadina mineraria di Iglesias, nell’immediato dopoguerra, quando, nel clima di rinascita e ricostruzione postbellica che ha caratterizzato anche la Sardegna sud occidentale, prende vita un’istituzione: il Collegio “Enaoli”. Inizialmente pensato per accogliere gli orfani del lavoro - arrivati dall’intera isola - e dare loro un’opportunità di crescita e formazione, spalancò le porte del mondo dell’occupazione e della vita a moltissime persone.

Il Collegio “Enaoli” è stato una grande istituzione, che negli anni Sessanta ha inciso a livello nazionale: il suo fondatore fu Emilio Giaccone, che ebbe l’incarico governativo di presidente dell’Ente dalla fine della guerra fino al 1970. L’istituzione ha operato nel Lazio, in Piemonte, in Toscana e in altre regioni. Attualmente è in corso il processo di beatificazione di Emilio Giaccone.

A patrocinare l’incontro sono: il Comune di Iglesias, l’Associazione culturale “Liberi di volare” scrittori iglesienti e l’Associazione culturale “Radici e Ali”.
Alla presentazione interverranno Pietro Martinetti, scrittore e membro dell’Associazione “Liberi di volare”, che svolgerà il ruolo di moderatore della kermesse; Daniela Aretino, archivista e paleografa, il cui intervento sarà incentrato sulla storia dell’istituzione del Collegio “Enaoli”; Barbara Guardo, insegnante, che illustrerà quali furono gli obiettivi pedagogici dell’ex orfanotrofio e come questi obiettivi abbiano alimentato una letteratura di riferimento.

Nel corso della serata Maura Cau, Riccardo Eleuteri ed Ennio Meloni leggeranno dei brani tratti dal libro “Fill’ e fortuna”, mentre Carlotta Calabrò e Carlo Cauli intratterranno il pubblico  esibendosi nel canto con intermezzi musicali e pezzi di sottofondo alla lettura dei brani. È inoltre prevista la testimonianza di ex collegiali dell’Istituto “Enaoli”. 




Trama

Antonio Peddis, classe 1949, arriva da un paesino dell’iglesiente, da una Sardegna arcaica e ancestrale, di miti e leggende che resta scolpita nell’immaginario di ogni isolano affezionato alla propria terra. Figlio di un minatore e di una massaia, erede di una tradizione legata da sempre all’amore per la terra, Antonio scoprirà che la sua strada è stata già tracciata fin dal giorno che la madre lo mise al mondo e con la sua forza e la sua energia, scriverà le pagine del proprio romanzo, che è la vita stessa, per consegnarlo al lettore che si lascerà condurre insieme a lui dai viottoli polverosi della strade di Senis e gli arbusti profumati del Marganai alle aule di un istituto che diventerà la sua casa negli anni della giovinezza, fino a un epilogo che si svelerà da sé nel succedersi naturale degli eventi.  




Giorgia Loi è nata a Iglesias (CI) il 17 giugno 1972 e risiede a Gonnesa (CI). Ha conseguito la laurea in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Cagliari nel 1999. Nel 2010 ha pubblicato Lettera a Helena con la casa editrice Albatros. Nel 2014 pubblica il romanzo storico Cristalli di quarzo con Edizioni Il Ciliegio. Attualmente insegna letteratura italiana e storia nella scuola superiore.






Nessun commento:

Posta un commento